Comunicare ai tempi del coronavirus

By Federico Cembalo Adv, Copy, Webmarketing Nessun commento su Comunicare ai tempi del coronavirus

Trova le differenze.

Nessuna.

In questi giorni difficili sto osservando con molta attenzione come comunicano le aziende, piccole o grandi.
Faccio una riflessione dedicando due righe a Italiaonline, dove ho lasciato tanti amici.

In tutti i corsi di digitalmarketing viene raccontato che ogni social ha un linguaggio diverso. Ormai lo sanno (quasi) tutti ormai.
Se per una piccola realtà non ci sono le risorse, il tempo e le conoscenze per declinare lo stesso messaggio in modo diverso, per una grande azienda diventa quantomeno auspicabile.
Eppure non lo è anche per quella che dovrebbe essere l’azienda che porta le PMI sul digital: stesso identico testo, stessa immagine, stessi hastag. Facebook, Linkedin, Twitter. Lead by exemple, appunto

Trovo, inoltre, inappropriato l’uso dell’hastag #covid19, per non dire privo di senso. Ma se proprio lo si vuole usare, almeno bisognerebbe accertarsi del numero di follower di quell’hastag: ad esempio su Linkedin #coronavirus ne ha quasi 4 volte in più.

Concludo con un’osservazione: cavalcare l’onda dell’ecommerce in questo momento non è come cavalvare, ad esempio, quella della formazione a distanza.
Per quest’ultima si sono attrezzate la maggior parte delle scuole, per necessità, anche quelle meno digitalizzate, anche perchè Zoom o Skype non sono Magento o Prestashop.
Per mettere su un’ecommerce ci va tempo (anche mesi), dedizione, e soprattutto una strategia.
La stessa che in questo caso è mancata.

  • E se veramente l'articolo ti è piaciuto condividilo su:

LA TUA OPINIONE CONTA